Mettiamo le cose nelle scatole.

Questo va qui e va lì.

Ma l’innovazione si verifica quando il contenuto di una scatola si riversa nell’altra.

Invece di lavorare per mantenere separate le tue abilità, i tuoi mondi e le tue passioni, scopri come integrarle.

Così facendo aprirai porte che non sapevi esistessero.

La scelta più radicale che puoi fare è essere un ottimista

“L’ottimismo è il nostro istinto di inspirare ed espirare, il nostro bisogno di dichiarare ciò che dovrebbe essere di fronte a ciò che è: l’ottimismo non è da sfigati, è ribelle, audace e vitale”.

Ci vuole coraggio per essere ottimisti. Guillermo del Toro spiega perché la scelta più radicale e ribelle che si può fare è essere ottimisti e suggerisce che noi siamo l’equilibrio delle nostre scelte, il che significa che nessuna speranza è mai troppo piccola.

Non hai bisogno di lasciare il lavoro per diventare imprenditore

“Non c’è un momento preciso in cui diventi un imprenditore, quindi non c’è bisogno di lasciare il tuo lavoro solo per definirti tale.”

Se vuoi diventare un imprenditore, il primo passo è comprendere che il tuo lavoro non non può impedirti che accada. Steph Smith suggerisce che non è necessario lasciare il tuo lavoro per diventare un imprenditore, spiega perché l’idea di non avere abbastanza tempo sia un mito e sottolinea come avere un lavoro possa effettivamente aiutarti ad avere più successo nel tuo sforzo imprenditoriale.

La guida completa per essere puntuale

“Datti qualcosa per cui essere in orario – se trovi che, in fondo, non hai voglia di essere puntuale, questo è un problema che deve essere risolto”.

Scommetto che le persone con cui hai a che fare vorranno che tu legga questo. Robert Bateman ha messo insieme la guida completa per essere in orario, compresi suggerimenti su come coltivare una personalità puntuale, ottenere il controllo del tuo tempo e gestire le emozioni che ruotano intorno all’essere in ritardo.